Lettera ai Soci e Amici AISLeC - Insieme ce la faremo!

Lettera ai Soci e Amici AISLeC - Insieme ce la faremo!

Cari Soci e Amici di AISLeC,

in questo momento di difficoltà per il nostro Paese, per noi che siamo Professionisti della Salute e prima ancora cittadini, sentiamo il bisogno di condividere un pensiero con tutti voi.

Sappiamo bene che al centro del nostro interesse c'è sempre stata la persona e non soltanto la lesione cutanea, è scritto nella nostra Carta Etica e questi drammatici giorni rinforzano il nostro pensiero.

Le nostre attività lavorative vengono travolte dagli eventi, la tipologia e la quantità di prestazioni richieste mutano e aumentano esponenzialmente ogni giorno, a fronte di risorse non sempre sufficienti. Questo cambiamento è in corso in ogni realtà della nazione: pronto soccorso, reparti di degenza, rianimazioni, ma anche ambulatori e servizi domiciliari.

Abbiamo sentimenti contrastanti, da una parte la voglia di fare e di onorare la professione che abbiamo scelto e che tanto amiamo, dall’altra preoccupazione, stanchezza e, ammettiamolo, anche paura nel fronteggiare una sfida senza precedenti.

Eppure continuiamo a dare il meglio e il massimo di Noi stessi.

Noi siamo AISLeC, siamo qui, non importa se in prima linea, o in seconda: ovunque nel SSN stiamo mettendo tutto il coraggio e la professionalità possibili.

Caro Socio, caro Amico, se tu sei uno Specialista o Esperto in Wound Care ricollocato in reparto, o in ambulatorio; se ieri gestivi lesioni cutanee e oggi corri a domicilio delle persone per una terapia infusionale, o cancelli prenotazioni ambulatoriali di pazienti con lesioni croniche domandandoti cosa succederà e se hai addestrato a sufficienza il care-giver: resta saldo e ricorda i nostri Valori, la nostra Vision e Mission.

Ricorda che è una situazione momentanea, passeggera, che niente tornerà come prima ma che ne usciremo sicuramente più forti, più motivati e più lungimiranti.

Ricorda che soltanto attraverso la collaborazione reciproca possiamo raggiungere un traguardo collettivo.

Ricorda che i comportamenti individuali fanno la differenza e che il contributo di ciascuno è essenziale per la collettività.

 

image003

Nella convinzione che insieme vinceremo questa sfida ricorda infine che AISLeC c’è!

 

 

image005

 

Laura Stefanon                                   Ilaria Teobaldi

Presidente AISLeC                             Componente Consiglio Direttivo AISLeC