Webinar - LA DETERSIONE (WOUND CLEANSING) E IL DEBRIDEMENT DELLE FERITE

Webinar - LA DETERSIONE (WOUND CLEANSING) E IL DEBRIDEMENT DELLE FERITE

Mercoledì 27 ottobre 2021 alle ore 16:00 si terrà il Webinar AISLeC dal titolo:

 

LA DETERSIONE (WOUND CLEANSING) E IL DEBRIDEMENT DELLE FERITE

 Le nuove Tecnologie Dirette di Debridement (DDT)

 

La gestione routinaria delle ferite cutanee comprende sempre la detersione e spesso richiede l’azione del debridement, quella fase del processo di gestione delle ferite cutanee utile a indurre il processo funzionale della riparazione tessutale, quale atto di rimuovere materiale biologico o qualsiasi altro tipo di bioburden che aiuta a preparare il letto della ferita ed assume un ruolo importante per la gestione e la riattivazione dei margini e della cute perilesionale.

Negli ultimi anni sono state introdotte numerose nuove tecniche di debridement, differenti fra loro, che applicano principalmente principi e forze fisiche per promuovere la progressione dalla fase infiammatoria alla fase riparativa. Le tecnologie maggiormente utilizzate tra le diverse opzioni disponibili, sono l‘idrochirurgia, la terapia a pressione negativa (NPWT) e gli ultrasuoni. Tra queste, alcune opzioni, come l‘idrochirurgia e gli ultrasuoni, agiscono tramite un‘azione sbrigliante diretta sulla ferita e potrebbero essere definite tecnologie dirette di debridement (DDT). Altre opzioni, come gli ultrasuoni a bassa frequenza e la NPWT, agiscono in modo indiretto, attivando elementi e condizioni nella ferita che promuovono conseguentemente lo sbrigliamento. Queste tecniche possono essere definite tecnologie indirette di debridement (IDT).

 

 SONO APERTE LE ISCRIZIONI COMPILA IL FORM ONLINE

 

Con la sponsorizzazione non condizionante di

 Logo Service Med3.pdf